SCHEDA DEL LIBRO

 
L'UOMO CHE NON DOVEVA VIVERE
€ 12,40 € 0,00
235 pagine

I Bassotti
N.: 35
ISBN: 9788881542567


Compra questo libro su IBS

L'UOMO CHE NON DOVEVA VIVERE

La voce narrante di questo romanzo del 1939, unanimemente considerato il vero progenitore del thriller moderno, è quella di un giovane aristocratico inglese appassionato di caccia grossa. La sua storia prende l’avvio quando è catturato nell’atto di puntare il suo fucile a cannocchiale contro la casa-fortezza di un dittatore di una nazione europea. Benché si ostini a sostenere che si è trattato solo di una sfida pericolosa con se stesso, ovvero arrivare a tenere sotto tiro “una preda impossibile”, e di non aver mai avuto intenzione di premere il grilletto, viene torturato a sangue e lasciato sospeso sull’orlo di un precipizio. Sopravvissuto a malapena alla rovinosa caduta, comincia la sua fuga verso la salvezza. Ma quale salvezza? Una volta tornato in Inghilterra, si rende ben presto conto di essere pedinato e, dopo un drammatico inseguimento nel metrò di Londra, è costretto a riparare in campagna. Qui si completa la sua trasformazione da cacciatore in preda. Perché solo spogliandosi della propria identità di uomo e seguendo l’istinto dell’animale braccato può sperare di rimanere in vita. Ma inesorabilmente il cerchio si stringe, perché chi lo insegue è un cacciatore abile quanto lui e sa che occorrono pazienza e astuzia per stanare certa selvaggina. Elettrizzante e teso fino allo spasimo, il romanzo è stato giudicato dal severo critico del Times “un thriller superbo”.