Walter S. Masterman

Masterman Walter S.

Walter S[idney] Masterman (1876-1946), nato a Wimbledon, nei sobborghi di Londra, dopo gli studi al Christ’s College di Cambridge, e una fugace carriera come calciatore del Tunbridge Wells F. C., agli inizi del ’900 servì nel Welsh Regiment in Sudafrica durante la seconda guerra boera. Rientrato in patria con il grado di capitano, si dedicò all’insegnamento presso un istituto privato. Dopo un paio d’anni abbandonò quell’attività e, grazie al rapporto che aveva mantenuto con i King’s Royal Rifle Corps, nel 1910 fu nominato Ispettore della Fucileria del Welsh Regiment, nelle cui file combatté durante la Grande Guerra. Congedato nel 1919, ottenne un posto come Ispettore della Pesca a Grimsby, un porto del nord del Lincolnshire, dove nel 1920 si sposò con una donna di 24 anni più giovane. Condannato per appropriazione indebita nel 1922, scontò tre anni di carcere. Tornato in libertà, dovette inventarsi un nuovo mestiere e provò con la scrittura. Il suo esordio avvenne nel 1926 con il mystery La lettera sbagliata, che uscì con una prefazione assai lusinghiera di G. K. Chesterton, il celebre creatore di Padre Brown. A questo fecero seguito altre 24 opere tra gialli, horror, fantascienza e fantasy.


LA LETTERA SBAGLIATAWalter S. Masterman

LA LETTERA SBAGLIATA


IN USCITA IL 26 APRILE. Quando una voce femminile gli comunica al telefono che Sir James Watson, il ministro degli Interni, è stato assassinato, il sovrintendente Sinclair di Scotland Yard non crede alle sue orecchie. «Chi parla?», chiede. «Non importa», è la risposta, «solo il suo assassino». Uno scherzo di cattivo gusto? Allo Yard non risulta nulla e da un rapido controllo su dove sia il ministro si appura che questi non si trova né in...