Elisabeth Sanxay Holding

Sanxay Holding Elisabeth

Elisabeth Sanxay Holding (1889-1955), nata a Brooklyn, New York, in una famiglia della buona borghesia, fu educata in varie scuole private prima di sposarsi nel 1913 con George E. Holding, un diplomatico inglese. Dopo aver viaggiato a lungo in Sud America, la coppia trascorse diversi anni alle Bermuda, dove George lavorava per il governo. A partire dal 1920, la scrittrice pubblicò 6 romanzi di costume e di taglio romantico, ma nel 1929, in seguito al crollo della Borsa, si rese conto che il genere poliziesco poteva essere più redditizio. In quell’anno diede alle stampe Miasma, al quale seguirono 17 romanzi gialli e numerosi racconti per le riviste che riscossero un notevole successo di pubblico e di critica (Raymond Chandler la considerava “la migliore scrittrice di suspense in assoluto”). Le sue non sono mai classiche detective stories – a eccezione di The Strange Crime in Bermuda (Uno strano caso alle Bermuda - I bassotti n. 194) – bensì storie contraddistinte da una forte tensione psicologica, da un’attenta caratterizzazione dei personaggi e da uno studio di quella zona grigia che esiste fra il bene e il male, fra il torto e la ragione. Oggi è nota soprattutto per The Blank Wall (Una barriera di vuoto, 1947), dal quale nel 1949 fu tratto il film The Reckless Moment (Sgomento), poi rifatto nel 2001 come The Deep End (I segreti del lago) con Tilda Swinton.


UNO STRANO CASO ALLE BERMUDAElisabeth Sanxay Holding

UNO STRANO CASO ALLE BERMUDA


USCITA PREVISTA PER IL 24 MAGGIO. Quando il giovane Hamish Grier riceve un telegramma dal suo vecchio amico Hector Malloy che gli chiede di raggiungerlo alle Bermuda per una faccenda urgente, abbandona tutto ciò di cui si sta occupando e si mette in viaggio. Giunto sul posto, si sistema nella casa di Malloy, che poco dopo lo fa convocare nel capanno per gli attrezzi, evidentemente per parlare con lui al riparo da orecchie indiscrete. Il giovane si reca all’appuntamento, ma il...