Will Levinrew

Levinrew Will

Will Levinrew (1881-?), pseudonimo di William Levine, è un autore americano di cui si sa pochissimo. A cavallo tra gli anni Venti e Trenta scrisse cinque romanzi gialli incentrati per lo più sul professor Herman Brierly, chimico di professione e criminologo per passione, che si trova ad affrontare situazioni spesso al limite della fantascienza. L’esordio avvenne nel 1929 con The Poison Plague – già pubblicato a puntate sulla rivista pulp Argosy All-Story Weekly – nel quale il professore viene a capo di un misterioso avvelenamento di massa della popolazione di New York a opera di un particolarissimo veleno. I veleni – meglio se rari e di difficile individuazione – e gli omicidi multipli figurano anche nei lavori successivi, tanto da costituire una sorta di marchio di fabbrica dello scrittore. A The Poison Plague fecero seguito Murder at the Palisades (1930, riedito nel 1945 con il titolo The Wheelchair Corpse), Murder from the Grave (La morte invisibile - I bassotti n. 197), For Sale - Murder (1932) e Death Points the Finger (1933). Tutte le sue opere sono finora inedite in Italia.


LA MORTE INVISIBILEWill Levinrew

LA MORTE INVISIBILE


IN LIBRERIA DAL 27 SETTEMBRE.  Dopo una cena di famiglia organizzata dal milionario americano Rodney Borger, sette dei nove commensali vengono ricoverati con sintomi di avvelenamento. Tutti si ristabiliscono in breve tempo, ma anche a distanza di anni il vecchio Borger, ormai malato terminale, non riesce a togliersi dalla testa quell’episodio e prima di stilare il proprio testamento vuole trovare la risposta a una domanda: uno dei suoi familiari aveva forse cercato di ucciderlo?...